Canova, novello Fidia

Da sabato 24 settembre a domenica 11 dicembre 2022 Villa Carlotta, Tremezzina, Como

Villa Carlotta, in occasione del secondo centenario della morte di Antonio Canova (1757 – 1822), presenta la mostra "Canova, novello Fidia", che inaugurerà il 24 settembre presso la Villa, a cura di Gianfranco Adornato, Professore Associato di Archeologia classica alla Scuola Normale Superiore di Pisa, con Maria Angela Previtera, direttrice di Villa Carlotta, e Elena Lissoni, conservatrice museale di Villa Carlotta.

La mostra, la prima nel suo genere, pone a confronto la poetica artistica di Antonio Canova con quella di Fidia di Atene, suo "alter ego" dell'antichità, invitando il pubblico a intraprendere un inedito percorso alla riscoperta dei due autori attraverso il dialogo tra le opere canoviane del museo e alcuni importanti prestiti di reperti archeologici provenienti dai maggiori musei italiani.

La mostra vanta infatti numerosi prestiti d'eccezione, a partire dal torso dell'Amazzone ferita delle collezioni dei Musei Reali di Torino, unica versione al mondo in basanite – un materiale estratto nella regione dello Wadi Hamammat in Egitto, assai difficile da lavorare e molto prezioso – messo a confronto con il gesso originale della Musa Tersicore di Antonio Canova delle collezioni di Villa Carlotta. Il soggetto dell'Amazzone si può apprezzare anche nella forma di un'erma proveniente dalla celebre Villa dei Papiri di Ercolano, oggi conservata nel Museo Archeologico nazionale di Napoli, e in una versione miniaturizzata in bronzo proveniente dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze.










  • La sagesse des temps passés (version 1), 2002, Huile sur toile, Jean Marc Lange
  • Mauvais Libeccio, 2013, Huile sur toile, Jean Marc Lange
  • Jacqueline et Romana à Rome, 2008, Huile sur toile, Jean Marc Lange
  • L'adieu à Rome, 2015, Huile sur toile, Jean Marc Lange